[Translate to Italienisch:]
Solo un momento – il sito web sta caricando …
Menu
Curiosità sullo stambecco

Alto Adige | Annuale | Recinto animali selvatici

Il re delle Alpi

Incontri con Sua Maestà

Viene definito il re delle Alpi. Chi è? Sua Maestà lo stambecco. Vi suggeriamo qualche aneddoto su di lui e dove trovarlo.

Lo sapevate che lo stambecco si è quasi estinto circa 200 anni fa? Era considerato come un trofeo, in quanto gli si attribuivano proprietà magiche. La "croce del cuore", la pelliccia, il sangue, il corno macinato e persino i suoi escrementi venivano venduti come rimedi curativi. Per migliaia di anni, si è fatto largo consumo della sua carne. L'ultimo pasto di Ötzi fu uno stambecco essiccato con la felce. Questo animale dall’aria regale è sopravvissuto grazie all’intervento del re Vittorio Emanuele II, che fece mettere sotto protezione gli ultimi 100 stambecchi che vivevano nella zona del Gran Paradiso. Oggi sono presenti circa 1.300 stambecchi in Alto Adige: se siete fortunati riuscirete ad avvistarli nelle montagne del Gruppo di Tessa, Palla Bianca, il Tribulaun e la Cima Ponte Ghiaccio, Cima Dura, in Val d’Ultimo, nella zona di Sesvenna, intorno alla Croda del becco, nei Tauri e naturalmente nel Parco Nazionale dello Stelvio, che avrete modo di ammirare durante le vacanze in montagna con i vostri bambini. Non dimenticate di portare un binocolo. Volete vedere gli stambecchi da vicino? Allora recatevi a Moso in Passiria. Accanto al Museo Alta Passiria c'è un recinto di stambecchi.

La famiglia Thöni del Familienhotel Bella Vista

Family Blog

/
Curiosità sullo stambecco
Inverno | Escursioni & scalate | Autunno | Primavera | Estate | Recinto animali selvatici | Miniere | Fortezze & Castelli | Musei | Da vedere | Mercatini di Natale | Highlight invernali | Slittino & pattinaggio | Sci & snowboard | Escursioni invernali | Highlight estivi | Giri in bici & mountainbike | Bellezze naturali | Equitazione | Nuoto | Rafting & Canyoning | Arrampicate | Escursioni | Gusto | Alto Adige

Trentatré trentini entrarono a Trento…