Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
Barbara - 52 anniL’Hotel Maria di Obereggen è garanzia di giornate divertenti e rilassanti per tutta la famiglia.
 

Una donna + due ragazzine = tre volte relax e divertimento

Quando ho chiesto al signor Kofler cosa avremmo potuto fare per iniziare nel migliore dei modi il nostro weekend, il titolare del Family Hotel Maria non ha avuto dubbi: andate alla scoperta della natura, ci ha detto. Cominciando magari dal Latemarium. Proposta accolta: d’altronde noi tre – cioè io, mia figlia di 13 anni e una sua amica coetanea – siamo venute qui proprio per rilassarci in mezzo alle splendide Dolomiti dell’Alto Adige. E allora si parte!
 
 
 
 
 
Per stavolta prendiamo la seggiovia...
Le previsioni meteo però non sono rassicuranti, per cui rinunciamo alla camminata e saliamo con la seggiovia Oberholz. Dopo qualche minuto siamo già arrivate alla piattaforma panoramica a 360°. Qualche nuvola dispettosa impedisce alla vista di spaziare fino alle catene montuose trentine della Paganella e del Brenta e alle vette più lontane dell’Alto Adige come l’Ortles e le Alpi della Zillertal, giusto per citarne un paio. Però ci godiamo lo stesso il panorama del Corno Nero, del Corno Bianco e delle altre montagne più vicine. Grazie alle tabelle informative che troviamo lungo il sentiero che porta a Malga Maierl impariamo tante cose interessanti sul gruppo del Latemar, ma a farci stare bene è innanzitutto il tempo che finalmente ci concediamo. Camminiamo e corriamo, ci fermiamo e ripartiamo, parliamo e ridiamo, stiamo in silenzio… In mezzo alla natura la vita è così naturale, così immediata. È qui che si trova il tempo e lo spazio per essere sé stessi.

Passi leggeri, pensieri leggeri
Quando decidiamo di fare ritorno all’albergo, lo facciamo con passo leggero e soprattutto con l’animo leggero. In stanza ci rimaniamo giusto il tempo per cambiarci e poi giù, nell’accogliente area wellness dell’Hotel Maria. Nell’acqua calda della piscina le mie adolescenti si muovono dapprima con indolenza per poi uscire di corsa e quindi rimettersi a mollo, le sento parlare piano e ridacchiare… Me ne vado fuori sul prato, a mettere al sole il mio corpo e i miei pensieri. Il profumo dei prati falciati aiuta a concentrarsi sul respiro, a percepire meglio il corpo. Le tensioni si allentano da sole: ho ritrovato il rilassamento perduto.

Minestra di zucchini o cocktail al melone e basilico?

È bastato uno sguardo d’intesa per capire che avremmo scelto tutte e tre la stessa cosa... All’inizio a dire il vero eravamo titubanti e abbiamo fatto solo piccoli sorsi, poi però ci siamo attaccate alla cannuccia a goderci quell’originale combinazione di frutta e basilico. È proprio vero che la buona cucina unisce le generazioni…

ll mago delle bici

Al mattino successivo mi alzo presto e faccio la conoscenza di Robert, il mago delle bici, che le cura personalmente ogni giorno prima di portare in giro gli ospiti dell’albergo. Non solo: prima di partire analizza la tecnica di guida dei partecipanti per capirne le potenzialità e scegliere i percorsi più adatti alle loro caratteristiche. Oggi però le nuvole hanno deciso di coalizzarsi e la pioggia inizia a venire giù a secchiate. Le pupille fanno giusto in tempo a vedere i lampi ed ecco che già arrivano i tuoni… Nulla da fare, bisogna tornare alla base.

L’arte di impastare e rilassarsi

In albergo le due giovincelle decidono di andare assieme alle due assistenti Silvia e Nadine, e ad un manipolo di bambini, nella cucina dell’hotel per una simpatica lezione di impasto. Farina, acqua, lievito, un cucchiaino di miele… Non serve altro, per testare la propria bravura nel preparare un impasto. Anche perché il lavoro più grosso lo fa l’impasto stesso, quando lo si mette a riposare. Proprio come gli esseri umani, che solo grazie al riposo possono poi muoversi.
Con il pane ancora caldo in mano è tempo di tornare a casa, quella vera. Chiacchierando e ridendo saliamo in macchina, portandoci dietro anche una bella pace interiore. “Cosa vi è piaciuto di più?” chiedo alle piccole, mentre mi accorgo di essere rilassata come se avessi fatto una settimana di ferie. “Il relax”, dicono le due ragazze all’unisono. È proprio vero: quando si parla dei lati belli della vita, non esistono conflitti generazionali!
 

Vi siete incuriositi?

Ecco cosa vi aspetta in questo Familienhotel

 
Exploring Family Hotel Maria ****
Dolomiti - Nova Ponente
Dove natura fa rima con avventura
Dettagli dell'alloggio